Madrid perde uno dei suoi templi gastronomici