Alberto Ferruz: “Abbiamo una linea difficile da classificare senza etichette standardizzate”.